Lezioni Corsare

Ci attiviamo in risposta ai provvedimenti presi nei confronti della professoressa Rosa Maria Dell’Aria e dell’Istituto “Vittorio Emanuele” in cui insegna.

In occasione della Giornata della Memoria infatti, un gruppo di studenti ha proiettato un video
frutto di un proprio lavoro di ricerca, nel quale si mostravano punti di somiglianza tra le leggi
razziali e il decreto sicurezza. La risposta delle istituzioni, innescata dal post indignato di un
militante di CasaPound, ha comportato un’Ispezione Ministeriale e l’intervento nel liceo della
Digos e si è tradotto nella sospensione dal servizio, a stipendio dimezzato, della professoressa
per due settimane, colpevole di “omessa vigilanza” rispetto al lavoro dei propri studenti.
Questo provvedimento rappresenta per noi un grave atto contro la libertà di espressione e
di insegnamento, una forte intimidazione nei confronti di docenti e studenti e un profondo
travisamento dei compiti e delle responsabilità della scuola.
Riteniamo infatti che la scuola debba rappresentare la prima e principale palestra di democrazia
a disposizione del giovane cittadino: in essa, ogni insegnante ha il dovere di fornire strumenti e
occasioni per lo sviluppo del pensiero critico verso la società, ogni studente ha il diritto di
trovare spazi e stimoli per maturare ed esprimere la propria visione del mondo.
La scuola deve dunque essere un ambiente libero e plurale, dove lo studio, il confronto e il
dialogo non possono essere inibiti o censurati, poiché rappresentano gli strumenti fondamentali
per lo sviluppo e l’esercizio della cittadinanza attiva.
Non bisogna permettere che a causa di provvedimenti a stampo intimidatorio come questo, la
scuola venga meno alle proprie responsabilità educative e formative.
Per questo, invitiamo tutti a partecipare al presidio che si terrà sotto la prefettura di Bologna in
via IV novembre il 22 maggio alle ore 17.00.
Al fine di una risposta diffusa e continuativa inoltre, nel prossimo mese organizzeremo insieme
ai professori le “Lezioni Corsare”, un ciclo di pomeriggi di scuola aperta alla popolazione,
dove si terranno lezioni di attualità, potendo dialogare e riflettere con gli studenti e l’intera
cittadinanza.
Invitiamo tutti a partecipare per estendere l’iniziativa a più scuole possibili.
Di fronte alle sempre più forti pressioni a rimanere in silenzio, a non esporsi, a non prendere
posizione rispetto a quei temi di cui “non bisogna parlare”, la scuola può così rispondere
mostrando con orgoglio quello che da sempre fa e ciò che da sempre è: spazio di pluralità,
dialogo, crescita e libertà.

https://associazioneprendiparte.it/storage/Lezioni%20corsare/T8xc0zxrmOs9MJH8Ytpt3KCPIHjhkOiWHbf1rOfD.pdf

 

Acoms – UVA Universolaltro – Sermais – L’égalité – Rime – Le discipline - Piazza Grande - ANPI Provinciale Bologna

Antonio Coronato (insegnante) – Andrea Lederi (insegnante) – Marta Nicotra (educatrice) – Giancarlo Vitali “Ambrogio” (giornalista) – Giovanni Cocchi (insegnante) – Enrichetta Sassi (insegnante) – Gabriella Braca (insegnante) – Massimo Mazzanti (insegnante) -  Benedetta Nanni (insegnante) - Elena Braca - Stefano Selleri