Scu.Ter.

 

 

Il progetto Scu.Ter. ( ovvero “Scuola e Territorio”), pensato per i ragazzi delle superiori, prevede l’apertura nella scuola di un punto di incontro - attivo una intera mattina ogni settimana-  animato da almeno tre operatori. Ad oggi Scu.Ter. è attivo presso ITC Manfredi-Tanari e Piercrescenzi-Pacinotti e ai Licei Copernico e Minghetti nel comune di Bologna; a San Lazzaro presso l'Istituto Mattei.

Questi punti di incontro funzionano come centri di aggregazione per i ragazzi della scuola e promuovono attività volte alla sensibilizzazione verso temi di rilevanza sociale. Gli operatori, inoltre, sono disponibili anche a svolgere interventi in classe su tematiche richieste dai ragazzi o dai professori, con una modalità orizzontale e partecipativa. Il progetto si basa su due principi chiave: l'informalità e la continuità. Gli operatori del punto Scu.Ter non sono sullo stesso piano dei ragazzi, ma non sono neanche insegnanti o genitori: in questo delicato equilibrio sta l'opportunità di porsi come figure di riferimento capaci di ascoltare e di far crescere la voglia di impegnarsi dei ragazzi. Grazie alla presenza costante durante tutto l'anno, infatti, ci distinguiamo dalle più classiche proposte di percorsi su temi circoscritti da svolgersi in qualche lezione e che rischiano di rimanere scollegati dall'attività curricolare.